che difficile rientrare

Eccomi al rientro da una decina di giorni passati all’isola d’Elba, fortunatamente il meteo ci è stato favorevole e ci ha permesso di godere al meglio colori e profumi dell’isola che, ormai, conosciamo sempre meglio e che ci divertiamo a gironzolare in lungo e in largo soffermandoci a fare due chiacchere con gli isolani. E’ così che veniamo a sapere che un gruppetto di artigiani provenienti da diversi punti dell’Italia ha deciso di stabilirsi all’Elba e di associarsi in maniera da far conoscere il proprio lavoro. Sono tutti ragazzi che amano creare e adorano farlo nelle lunghe giornate d’inverno sull’isola, quando gli splendori della bella stagione  sono scomparsi e rimangono i venti freddi e umidi e la pioggia battente a far compagnia ai pochi rimasti. Ed è in questo modo che la nostalgia prende il sopravvento su altri sentimenti e il rimpianto delle scelte mancate mi intristisce anche solo per un momento ma carico di dolore e sempre sopito nell’intimo .

che difficile rientrareultima modifica: 2008-05-04T16:15:00+00:00da mizarekyra
Reposta per primo quest’articolo